SESTANTE CELESTAIRE

 

SESTANTI PROFESSIONALI CELESTAIRE

Astra_IIIB_with__4a0e11156a530

ASTRA IIIB visto con tele  7x35

Astra IIIB Pro

Sestante ASTRA IIIB Delux  (AA300)
Sestante in lega professionale ASTRA IIIB Delux della CELESTAIRE USA
di assoluta precisione conosciuto ed apprezzato.
Il sestante fra i più venduti al mondo. Incluso monocular telelescope 3,5×40
Custodia in legno
€ 780.00
SPECIFICATIONS Arc -5° + 130°, radius 153mm Accuracy ± 20″, throughout the arc Micrometer Drum 1′ scale, vernier to 0.1′
Horizon Mirror 51mm diameter Index Mirrors 56x42mm Shades 4 index – 3 horizon Weight 2 lbs., 10 o
Sestante ASTRA PRO (AA301) il nuovo sestante derivato dal popolarisso ASTRA IIIB in lega ed in cassa legno Corona dentata in ottone Incluso monocular telescope 3,5×40
€ 1054,00
SPECIFICATIONS Arc -5° + 130°, radius 153mm Accuracy ± 15″, throughout the arc Micrometer Drum 1′ scale, vernier to 0.2′ Horizon Mirror 51mm diameter Index Mirrors 56x42mm Shades 4 index – 3 horizon Weight 3 lbs., 2 oz

MONOCULAR 7×35 per sestanti Celestaire € 297,00
MONOCULAR 3,5X40 per sestanti Celestaire  € 180,00
VETRINI ricambio € 140,00
 PRACTICAL BUBBLE HORIZON per sestanti Celestaire  € 65,00
 STELLAR SCOPE 2211 posizione-visione stelle € 66,00
 STAR FINDER 2102 € 62,00

I sestanti costruiti dalla società Celestaire (USA) sono un ottimo esempio di quanto la moderna globalizzazione possa permettere. Vengono fabbricati in Cina, dalla Changzhou Celestaire Instruments, utilizzando mano d’opera e materie prime locali e progettazione, attrezzature e supervisione occidentali: ne è scaturito uno strumento eccellente dal prezzo estremamente competitivo, che ha letteralmente conquistato un mercato del quale, fra l’altro, ha contribuito non poco a rallentare il declino; infatti, in poco più d’una trentina d’anni ne sono stati venduti in tutto il mondo oltre trentamila esemplari, cioè più di qualsiasi altra produzione (eccetto i Sovietici, dei cui numeri poco si conosce). Sia che venga usato per studio o per diletto, sia che venga utilizzato per scopi professionali, nella quasi totalità dei casi la sua efficienza è tale da non far rimpiangere scelte più costose: è vero che le massime raffinatezze non vi compaiono, ma è altrettanto vero che non molti le ritengono indispensabili e che ancor meno numerosi sono coloro i quali, con lo sporadico esercizio d’oggigiorno, da tali raffinatezze saprebbero effettivamente trarre giovamento.
L’intelaiatura è in lega leggera appositamente studiata per garantire indeformabilità e resistenza alla corrosione; grazie anche alle dimensioni di poco inferiori a quelle tradizionali, ne risulta uno strumento leggero e maneggevole. A facilitarne l’uso contribuisce anche un’ottica particolarmente curata, in cui ogni singolo elemento viene controllato prima del montaggio: filtri e specchi assolutamente piani e di spessore uniforme, di grandi dimensioni, assicurano, insieme con l’ottimo cannocchiale, grande luminosità ed ampio campo visivo. Peculiarità di questi sestanti sono anche la facile intercambiabilità degli specchi fissi e l’illuminazione a led.
Ne vengono prodotti, e qui proposti, solo un modello di base denominato Astra IIIB (precedentemente designato Deluxe) e una variante dello stesso denominata Astra III Professional; questi sestanti sono assolutamente identici, come qui sopra descritti, salvo per queste due differenze:
a) la graduazione del lembo nel IIIB è incisa direttamente sull’arco in lega leggera, mentre nel III Professional è incisa su un arco in bronzo fuso all’intelaiatura in lega leggera; questa modifica consentirebbe (secondo il costruttore) un miglioramento di circa 5” (quasi un decimo di primo) nella precisione di lettura e, aggiungendo quasi 230 grammi di peso all’arco, renderebbe lo strumento più stabile e bilanciato.
b) l’impugnatura nel III Professional è forse un pò più ergonomica ed ha una presa eventualmente utilizzabile per l’alimentazione elettrica d’un orizzonte artificiale professionale C&P che vi si potrebbe montare.
Da notare che il cino-americano Astra III Professional propone struttura e prestazioni simili (se non superiori) a quelle del Tamaya “Jupiter” ad un prezzo, però, che è circa la metà di quello del sestante giapponese. Del resto si ritiene che, attualmente, l’Astra III Professional (dotato di galileiano 3,5×40 e di specchio tradizionale)  presenti il miglior rapporto fra costo ed efficienza.

Tutti gli ASTRA quì proposti montano lo specchio mobile rettangolare di grandi dimensioni (mm 56×42) amalgamato sulla faccia anteriore

0

Your Cart